Simon

Il Costo della Logistica in Italia è maggiore dell’11% a confronto con la media degli altri paesi europei, evidenziando così un disavanzo di competitività stimato in 12 miliardi di euro sul fatturato industriale. Questo disavanzo può essere però colmato. Da un’analisi dei dati vi sono evidenti margini che portano un potenziale di recupero superiore ad 8 miliardi di euro generato da una ripresa dell’efficienza (ottimizzazione dei tempi di attraversamento degli snodi critici, riduzione del Lead time), dalla conseguente generazione di valore da distribuire lungo la catena logistica (ottimizzazione del bilancio multimodale, riduzione dei costi unitari, migliore integrazione dei servizi, maggiore affidabilità) ed infine dalla possibilità di recuperare la domanda italiana, attualmente non soddisfatta, e di intercettare nuova domanda.

La continua ricerca dell’efficienza è supportata dalla sempre più presente innovazione tecnologica. A supporto della logistica sono sempre più utilizzati i sistemi di Information and Communication Technology (ICT).

Il progetto S.I.MON. (Sistema Informativo di Monitoraggio) è finalizzato alle attività di ricerca e sperimentazione necessarie allo sviluppo di un innovativo strumento di monitoraggio e controllo dei processi complessi attualmente implementati presso il porto di Gioia Tauro. Il risultato del progetto sarà un prototipo software che applicherà il concetto di BAM (Business Activity Monitoring) ai processi intermodali avendo come obiettivo quello ottimizzare i flussi, ridurre i costi e migliorare il controllo e l’integrazione dei diversi servizi ed incrementando di conseguenza la competitività e l’innovazione dei processi gestionali ed operativi, siano essi relativi alla logistica portuale interna (processi terminalistici presso il porto di Gioia Tauro relativi sia al traffico container che al traffico vetture) che alla logistica distributiva ed intermodale (processi di sdoganamento, deconsolidamento delle partite e stoccaggio, trasporto e consegna a destinazione).


Simon è un progetto cofinanziato dall'Unione Europea dallo Stato Italiano e dalla Regione Calabria - POR FESR Calabria 2007/2013 Asse I Ricerca Scientifica, - Innovazione Tecnologica e Società dell'Informazione